Forma di allevamento

In relazione alle condizioni pedoclimatiche del sito dell’impianto si prevede di adottare il sistema di allevamento Guyot.
É una forma di allevamento a potatura mista, a ridotta espansione, adatta per terreni con scarsa fertilità, tendenzialmente siccitosi, dove la vite si trova in condizioni di sviluppo moderato. Si caratterizza per avere un'altezza del tronco che varia dai 30 ai 100 cm, sul quale è inserito un capo a frutto (mediamente di 6-12 gemme), che viene piegato parallelamente al terreno in direzione del filare e uno sperone (di 1-2 gemme) utilizzato per dare i rinnovi per l'anno successivo. I germogli uviferi, che si sviluppano dal capo a frutto (tralcio), così come i rinnovi, vengono legati a fili di sostegno situati a circa 30- , 70-110 cm sopra il tralcio che, a loro volta, sono sostenuti da pali di altezza variabile fino a 2 m e distanziati mediamente di circa 5-6 m. Il sistema di allevamento offre diversi vantaggi, fra questi la semplicità nelle potature e nella vendemmia, consente un'ottima esposizione delle foglie, un'opportuna densità d'impianto e buona qualità di produzione.